"La bellezza è negli occhi di chi guarda"

Borgo abitato a partire dalla preistoria e conosciuto grazie alle sue terme, San Giuliano si trova in una posizione geografica favorevole: in provincia di Pisa e al tempo stesso poco distante da Lucca. Il punto di attrazione principale è senz'altro lo stabilimento delle Terme di San Giuliano oggi Bagni di Pisa.

Bagni di Pisa

Costruite nel 1743 su progetto di Ignazio Pellegrini per Francesco Stefano di Lorena, le terme si trovano all'interno della residenza estiva del Granducato di Toscana.

Le strutture termali diventano meta di villeggiatura nel ‘700 insieme con quelle di Montecatini e di Bagni di Lucca grazie alle proprietà molteplici delle loro acque e dei minerali dalle proprietà benefiche e curative ma il benessere derivante dalle queste fonti termali risale all'antichità. La costruzione delle strutture termali si deve proprio ai romani: Plinio il vecchio le nomina acquae pisanae e ci racconta che già loro ne sfruttavano le virtù terapeutiche.

Park of the pines

Continuando la nostra passeggiata, dopo un caffè nella piazza centrale l'abbiamo attraversata e poi a destra, lungo il fosso del Mulino, a pochi passi eravamo al "Parco dei Pini", un parco in cui all'epoca gli ospiti delle terme potevano andare per rilassarsi nella natura.

Ditch of the Mill 1918

 

Originariamente il fosso del Mulino collegava Pisa a San Giuliano Terme, scavato nel X secolo faceva confluire le acque del vicino Canale Ozzeri (tratto rimasto dell'Auser) per trasportare facilmente i marmi dalle varie cave del monte Pisano a Pisa per la costruzione di vari edifici tra cui quelli di piazza dei Miracoli e le mura di Pisa. Le pietre, tramite il Porto Pisano, venivano anche esportate in tutta Italia.

 

 

Rifacendo il giro, dietro il palazzo delle Terme si nota una curiosa struttura posta alle pendici del monte. Seguendo il sentiero che attraversa il parco degli ulivi si arriva fino al “Kafé Haus” frequentata nel passato da nobili, artisti e poeti che soggiornavano alle terme.

Kafè Haus

Ritornando alla macchina c'è questo bellissimo edificio abbandonato (purtroppo) e si tratta dell'ex Opera Pia di Bagni di San Giuliano. Trovando pochissima informazione su internet posso solo ipotizzare che si trattavano di terme "pubbliche" usufruibili gratuitamente per fini curativi da tutti i residenti. Cosa certa è che nella metà del 1900 la proprietà termale fu recintata per consentire la separazione tra i bagnanti e il popolo. Questo permise di costruire alcuni giardini con panchine per il sollievo dei bagnanti, ma distaccò definitivamente il rapporto tra sangiulianesi e le loro terme.

Ex Opera Pia – Bagni di San Giuliano

Se siete in zona o ci passate da vicino, vi consiglio vivamente di fermarvi a prendere un gelato o un caffè. Nonostante non sia un paese di rilievo turistico, cercate di cogliere i dettagli e di trovare il bello in ogni angoli e chiudo rubando questa celebre frase di Oscar Wilde: la bellezza è negli occhi di chi guarda.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.